domenica 7 ottobre 2012

8. Democrazia tradita

………
la storia ci dice che Caino uccide Abele, che ogni convivenza strutturata politicamente s’instaura all’insegna di questo potere; non solo quando l’ordine politico è fondato su una disuguaglianza dichiarata e invalicabile, ma anche quando, grazie a un progressivo perfezionamento dell’ideale democratico, si riconosce la pari dignità sociale di tutti i cittadini e la loro uguaglianza dinanzi alla legge, come si legge all’art. 3 della nostra Costituzione, e si specifica che «la sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione» (art. 1).

………
All’inizio della convivenza c’è stato, o addirittura deve necessariamente esserci un atto di violenza, che istituisce una gerarchia tra le persone? Quali sono i limiti di tale gerarchia in un sistema autenticamente democratico? 
………
Anzitutto occorre ricordare il valore – sostanziale e non solo formale – della democrazia, che rappresenta una forma di “addomesticamento” del potere, nel senso letterale: la democrazia riconosce l’esercizio del potere come essenziale al governo politico di una collettività ordinata, e lo riporta dal Palazzo, dove esso è stato per secoli nascosto e piegato all’arbitrio insindacabile della volontà del sovrano, in mezzo alla casa degli uomini. In questo senso, domestico. 
………
 
In secondo uogo non si deve dimenticare il limite e la fragilità dell’esercizio del potere, nella sua forma totalitaria e persino democratica. 
………
l’autorità ridiventa potere, la forza ridiventa violenza anche nei sistemi democratici: il colpo di Stato non è l’unico modo di attentare alla democrazia. C’è anche lo stillicidio dell’irresponsabilità, della distorsione sistematica della verità, dell'occupazione sistematica del potere, del culto ipocrita dell’immagine. L’epoca romana del tardo impero potrebbe insegnarci qualcosa: inganni, congiure di palazzo, infedeltà sistematiche, mentre i barbari premevano alle frontiere dell’impero e gli anfiteatri erano pieni e il popolo si stordiva dal mattino alla sera nei ludi circences. La politica muore quando il teatrale si mangia il civile, quando tutto si trasforma nel volgarissimo travestimento di una soap opera
………
Tutti i post che hanno composto questo percorso in 10 punti, riveduti e integrati, confluiranno nel libro "I cattolici e il paese" (La Scuola, Brescia), che sarà pubblicato entro gennaio 2013

Nessun commento:

Posta un commento